Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-18

Il Piede: organo di senso bio-meccanico e recettore della postura analizzato in workshop

Una intensa giornata di formazione e scambio culturale, che è stata arricchita con qualità dei contenuti e partecipazione attiva alle discussioni, ha fornito l’occasione per svolgere una interessante condivisione professionale ed analizzare il piede quale sistema recettoriale che, spesso, è oggetto (o fonte) di disturbi del Sistema Tonico Posturale. Un vero e proprio laboratorio-officina ha creato, materialmente, un meeting point in cui tutti i partecipanti sono stati protagonisti attivi, animando la discussione, condividendo idee ed elaborando soluzioni per raggiungere risultati pratici tangibili. Il funzionamento del piede è stato studiato sotto molteplici aspetti (problema) che, spesso, vengono trascurati: da organo di senso recettoriale della postura si è passati all’analisi di prototipi fisici (soggetto) per studiare la deambulazione e la corsa, mezzi di traslocazione importantissimi per l’essere umano e, infine, ci si è posti dei concepts (piani di lavoro e relative strategie) in merito alla riatletizzazione e al recupero funzionale.
Spalla-riatletizzazione-rieducazione-riabilitazione-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-5

Spalla – Riatletizzazione del complesso scapolo omerale

La spalla serve a posizionare la mano nello spazio per svolgere le attività vitali della quotidianità. Nelle attività sportive che utilizzano lanci da sopra il capo come il baseball, il tennis, il giavellotto, … il complesso scapolo-omerale agisce come un convogliatore di forze meccaniche create dai muscoli più voluminosi e forti verso l’avambraccio e la mano che vengono coinvolti in schemi motori sempre più fini in direzione centrifuga verso le dita. L’abilità esecutiva e l’efficacia degli schemi motori deriva in modo direttamente proporzionale dalla mobilità e dalla stabilità dell’articolazione Gleno-Omerale la cui configurazione ossea consente movimenti senza restrizioni.

CONVENZIONE PER TIROCINIO FORMATIVO ED ORIENTAMENTO con Università degli Studi di Catania

La Terza Missione è trasferimento di conoscenze prodotte in ambiente universitario alla società e ai sistemi economici di riferimento del settore. Lo Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida sta creando le basi per finalizzare servizi e tecnologie emergenti dalle proprie innovative ricerche; sta sviluppando servizi di incubazione di impresa utilizzando il proprio laboratorio del movimento umano. E, in questo contesto, sta orientando le proprie iniziative verso lo sviluppo di competenze trasversali, per erogare servizi di laboratorio delle scienze del movimento umano, attività consulenziale e di auditing, per utilizzare e trasferire tecnologie e metodologie moderne ad altri enti di ricerca con cui collabora. Lo Studio si è attivato per proteggere i risultati delle proprie ricerche investendo in attività di valutazione di risultati brevettabili e, in atto, sta già lavorando per depositare dei brevetti nazionali e internazionali in merito a metodologie rivoluzionarie che riguardano le Scienze e le Tecniche delle Attività Motorie, sia in seno a programmazione che a realizzazioni di specifici piani di trattamento nell'ambito delle attività fisiche adattate (A.F.A.); in atto sta creando azioni di valorizzazione dei risultati delle proprie ricerche, brevettazioni e proprietà intellettuali, favorendo il reciproco rapporto con l'Università degli Studi di Catania. E' per questo motivo che lo Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida valorizza la ricerca collaborando e intermediando con l'Università degli Studi di Catania e intervenendo sul territorio. Ed è perciò che l'Ufficio di Placement favorisce l'inserimento professionale di studenti, di laureati e di Dottori di Ricerca, nel contesto professionale del territorio.
ginnastica ipopressiva-ginnastica addominale-ginnastica-potenziamento-addominali-addome-dopo gravidanza-post gravidanza-disfunzioni-pavimento pelvico-pelvi-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-8

Mat work Pilates: la Scienza fa un review degli esercizi !

Pilates aveva progettato un metodo con archi-dorsali, flessioni e spaccate, in netto contrasto con i principi delle attività adattate alle esigenze dell’individuo di qualsiasi età e del movimento “dolce”. Anzi, Pilates prevedeva esercizi intensi per persone giovani e controindicati rispetto ai principi di una corretta rieducazione posturale: erano l’esatto opposto di ciò che intende oggi la Scienza della rieducazione funzionale. La forma originale del metodo che Pilates aveva denominato “Contrology” e aveva descritto nei suoi volumi: “Return to Life through Contrology” e, successivamente, “Your Health: A Corrective System of exercising. That revolutionizes the entire field of Physical Education”, non aveva niente in comune con la rieducazione funzionale e con ciò che si vuole fare intendere oggi. Infatti, “Contrology” incoraggiava l’uso della mente per controllare i muscoli e, ovviamente, imponeva il controllo dei muscoli posturali su cui si doveva concentrare la propria attenzione per tenere bilanciato il corpo e supportare la colonna vertebrale. La consapevolezza dell’atto respiratorio e dell’allineamento vertebrale aiutavano il potenziamento dei muscoli del piano profondo del tronco, delle fasce addominali e della pelvi, creando il punto cardine del metodo che prevedeva la tonificazione globale del Power House (addome, glutei, adduttori, muscoli del rachide lombare).

Ginnastica antalgica a Catania: il protocollo dello Studio del Prof. Carmelo Giuffrida

L'obiettivo della ginnastica antalgica è quello di creare, attraverso l’esercizio fisico adattato, la capacità di sfruttare il miglioramento delle qualità fisiche per far riemergere la vitalità e la scioltezza, recuperare una migliore percezione senso-motoria col proprio corpo, riequilibrare le tensioni muscolari e nervose, promuovere uno buon stato di calma e di concentrazione psico-fisica. Successivamente ad un evento traumatico che abbia coinvolto l'apparato osteo-mio-tendino-legamentoso o articolare, possono residuare deficit prestativi di alcuni gruppi muscolari anche se è stata dichiarata la "guarigione" clinica. Tali deficit funzionali compromettono l'armonica esecuzione del gesto motorio determinando un'alterazione delle sinergie motorie interne alla catena cinetica funzionale. In caso di reale debolezza, mediante uno specifico potenziamento, è possibile riportare l'equilibrio nei muscoli deficitari restituendo armonia ed economicità all'esecuzione dei gesti motori e alle attività quotidiane.
Disturbi del perineo-disturbi perineali-pavimento pelvico-minzione-ginnastica intima-ginnastica pelvica-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-6

Prevenzione attraverso l’Esercizio Fisico

Prevenzione a Catania attraverso esercizio fisico: un insieme…
Emofilia-locandina gme 2015-Attività Fisica Adattata-Attività Fisica-Esercizio-Ginnastica-Attività Motoria-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania

Emofilia e Attività Fisica Adattata (A.F.A.)

EMOFILIA: Anche gli emofilici possono fare Attività Fisica Adattata…
interazione piede suolo-piede-appoggio-passo-deambulazione-cammino-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania

Piede: Come le forze meccaniche condizionano la postura nell’interazione piede-suolo!

Piede: Interazione piede-suolo - come le forze meccaniche condizionano…