Nutrizione e Scienza dell’Alimentazione

Nutrizione e Attività Fisica Adattata: binomio di strategie vincenti!

 

Analizzando il quarto fattore protettivo per le principali patologie nel mondo (Global Burden Diseas), lo STUDIO DEL PROF. DOTT. CARMELO GIUFFRIDA ha posto, tra le sue strategie per l’anno 2017, alcuni contenuti del Progetto MONICA (MONItoring of trend and determinants in CArdiovascular disease study) analizzando la “Malattia del terzo millennio”: l’OBESITA’ !

Lo Studio si prefigge il compito di sviluppare progetti di ricerca scientifica, programmi per la formazione e l’educazione del soggetto e l’aggiornamento dei Membri della propria Equipe. Il network professionale raccomanda l’adozione di uno stile di vita mediterraneo e la pratica costante di attività fisica.

 

Di conseguenza, il Team tecnico ha attivato in convenzione UN SERVIZIO DI SCIENZA DELL’ALIMENTAZIONE SIA PER IL SOGGETTO NORMALE QUANTO PER LO SPORTIVO CHE VUOLE OTTIMIZZARE LA COMPOSIZIONE CORPOREA, AVVALENDOSI DI BIOLOGI NUTRIZIONISTI SPECIALIZZATI QUALI CONSULENTI CONVENZIONATI PER LE ESIGENZE NASCENTI NEL PROPRIO STUDIO!

L'”ATTIVITA’ FISICA ADATTATA NEI DISMETABOLISMI” chiarisce come “L‘ESERCIZIO FISICO E’ UN FARMACO: EXERCISE IS MEDICINE”!

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riporta che, negli ultimi due decenni, il tasso di obesità in Europa si è triplicato: ogni anno un milione di decessi e dodici milioni di anni di vita vengono trascorsi in cattive condizioni di salute per effdetto di patologie associate ad obesità e sovrappeso.

Cardiopatie ischemiche, ipertensione, ictus, diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e carcinoma del colon sono tra le patologie in cui sono implicati il sovrappeso e l’obesità.

Lo Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida, recependo le direttive europee della “Global Health Iniziative”ha attivato un Servizio di “Nutrizionismo” affidandolo all’esperienza specialistica in convenzione di un Biologo specializzato in Scienze dell’Alimentazione ed ha abbinato l’educazione alimentare all’Attività Fisica Adattata (A.F.A.) che svolge con Tecnici Specializzati A.M.P.A in grado di assolvere i seguenti compiti e di offrire alla propria utenza i seguenti servizi:

  • servizio di nutrizione per il soggetto normale e per l’atleta (valutazione della composizione corporea e consulenza nutrizionale);
  • studio di un piano di trattamento integrato con individuazione di attività fat-burning (esercizio aerobico) in rapporto alle calorie ingerite (Optimal Fat-Burning);
  • integrazione specifica per i tre macro-cicli di allenamento e per lo stato rilevato al momento del test;
  • dieta mensile (formulata dal Biologo-Nutrizionista Specializzato in Scienze dell’Alimentazione) finalizzata alla tabella di allenamento e alle esigenze di calo ponderale;
  • integrazione personalizzata con marca e prodotti, anche su specifiche esigenze e richieste dell’atleta;
  • servizio di consulenza quotidiano o settimanale con revisione del programma alimentare (servizi in sede e a distanza).

La campagna pone grande attenzione sull’importanza della pratica di attività motorie con regolarità. È fondamentale scegliere attività fattibili in qualsiasi momento della giornata come camminare a passo spedito per almeno 45 minuti 3 volte alla settimana.

Lo stile di vita salutare e attivo è in grado di modificare positivamente sia la qualità che la durata della vita. L’attività motoria è il principale fattore in grado di influenzare positivamente la salute semplicemente attraverso un buon uso dei proprio muscoli durante l’attività fisica che deve essere guidata da professionisti appositamente formati (in Italia gli Specialisti dell’Esercizio Fisico sono i Dottori in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate).


CONTATTI

Se desidera avere più informazioni, avere chiarimenti su problematiche personali, se ha un problema particolare ed urgente, o se desidera avere un breve primo colloquio informativo tecnico prima di richiedere l’appuntamento per una Consulenza, avrà la possibilità di parlare con uno dei nostri specialisti dell’Esercizio Fisico semplicemente richiedendolo all’Operatore di Segreteria:

Tel.: 095/387810

Cell.: 338/9134141

e-mail: drcarmelogiuffrida@yahoo.it oppure : info@drcarmelogiuffrida.com

 

 

 

Rimini Wellness – presenza catanese!

Dott Simone Meli e Dott Giusy Giarratana al Rimini Wellness 201702 Giugno 2017

Ingresso Rimini Wellness 2017Catania è presente al Rimini Wellness: anche una rappresentanza dello Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida partecipa alla 13ma edizione del grande evento che da Giovedì 1 Giugno a Domenica 4 Giugno 2017 vedrà impegnati tutti gli appassionati e gli Operatori professionali del settore in un meeting di dimensioni colossali, appuntamento imperdibile per chi opera nel settore del benessere.

Dott. Giusy Giarratana al Rimini Wellness 2017Il Dott. Simone Meli e la Dott.ssa Giusy Giarratana, entrambi appartenenti al team dello Studio, si trovano nell’impianto fieristico con l’obiettivo di aggiornarsi su quanto di più innovativo e scientifico si propone il mercato delle Scienze del Movimento Umano.

I due Dottori Tirocinanti dell’Università di Catania, attualmente in forza allo Studio del Prof. Giuffrida per la loro formazione specialistica, armati di buona volontà e di grande capacità costruttiva, sono andati alla ricerca di innovazioni, di nuove conoscenze, di confronti con i Colleghi, di costruttive esperienze, … e si trovano immersi in un mondo di percezioni uniche: luci, colori e suoni si fondono in un clima festaiolo che solo il marketing e la vitalità del gesto motorio in tutte le sue espressioni può rendere.


 

4+Nutrition al Rimini Wellness 2017“TURISMO SPORTIVO: NUOVI SCENARI DI SVILUPPO PER I TERRITORI” è il tema di apertura dei lavori a cui ha partecipato autorità e immenso pubblico tecnico.

Alla più grande fiera nazionale dedicata al fitness, allo sport e al benessere ci sono imperdibili appuntamenti, 45 palchi, 500 presenter, 1960 sessioni di allenamento in 4 giorni … novità e il meglio delle discipline richiederanno sofisticate attrezzature, design innovativo, … e le skills, il wellness, i prodotti di supporto al training, l’allenamento funzionale, l’esercizio fisico, sono gli argomenti dibattuti da tutti.

Diversi eventi saranno dedicati nella sezione professionale dedicata alle Scienze e le Body building al Rimini Wellness 2017Tecnologie per la Riabilitazione e la Rieducazione Motoria mentre tensione e adrenalina alimentano le competizioni di gruppi e di singoli che mettono alla prova le proprie abilità e capacità motorie.

Fisiostore al Rimini Wellness 2017STRONG by Zumba® unisce l’allenamento a intervalli ad alta intensità (HIIT) e i principi della motivazione sincronizzata con la musica per un’esperienza di allenamento di gruppo unica nel suo genere. Ritmi di merengue, salsa, cumbia e reggaeton combinano i passi nella lezione di Zumba® completa.

La Mudders’ SPRINT Race, un percorso di gara aperto per testare le abilità in soli 3 minuti in un percorso INDOOR montato su 1000 mq con 10 ostacoli da superare strisciando, arrampicandosi, saltando e correndo nel minor tempo possibile.

Fluiball al Rimini Wellness 2017La sfida sul Climbmill® by Matrix induce a salire sui 43 piani della Piramide di Giza, simbolo d’eccellenza egiziano nel più breve tempo possibile.

L’High Intensity Interval Training, nato nel mondo della danza classica, declinato per il popolo del fitness e delle palestre, viene proposto in un percorso versatile e divertente che moltiplica gli effetti dell’allenamento, favorisce la rieducazione dell’apparato locomotore senza sovraccaricare le articolazioni, migliora equilibrio, forza, postura, flessibilità e tono muscolare in tutta sicurezza, e con il 25% di dispendio calorico in più rispetto agli esercizi al suolo  prevede l’utilizzo delle pedane Human Tecar Mat: un insieme di superfici di dimensioni variabili, realizzate con materiali diversi ad alta tecnologia, sviluppate e brevettate a livello internazionale che creano differenti livelli di densità e instabilità, simulando terreni naturali da affrontare a piedi nudi.Group cycling al Rimini Wellness 2017

Il PFT – Physical Fitness Test, in seno al BOOTCAMP CONTEST BY BIOFREEZE®, propone in un minuto la maggior quantità di sit up (addominali), push up (piegamenti sulle braccia) e step up (salire e scendere dal gradino): vincerà chi farà la media più alta a sessione. L’oggetto pubblicitario presentato è un innovativo prodotto sviluppato con lo scopo di alleviare il dolore e l’affaticamento muscolare post-allenamento sfruttando le proprietà del ghiaccio. A questa sessione si affianca l’uso del tape elastico adesivo usato per migliorare la performance e amplificare l’efficacia della rieducazione del sistema neuromuscolare.Piccoli attrezzi al Rimini Wellness 2017

In più il Bootcamp Boxing, l’allenamento combat che unisce al training funzionale “l’allenamento dei Marines” con l’obiettivo di un programma fitness brucia grassi e il BOXING SPLASH: Combat in acqua con musica, pre-coreografia e SparringBall fanno di questo programma la vera innovazione del fitness acquatico.

Skechers Performance al Rimini Wellness 2017Tra le novità il Boss Chick Dance Workout® , il movimento più hot e sexy di rassodamento femminile che sta sconvolgendo la scenda mondiale della fitness dance è un’attività ad alta intensità rivolta alle donne che unisce i 4 stili di dance street quali hip-hop, dance hall, afro-beats e twerk-out, disegnata per esternare la Beyonce individuale e bruciare maggiori calorie!

Cross Training, il Campionato di fitness, cambia nome, ma non i contenuti della gara, individuale e a squadre, che vedrà i concorrenti affrontare 5 prove: panca orizzontale, bike, trazioni alla sbarra, tapis roulant, salto da fermo.

Striding al Rimini Wellness 2017Anche il Kettlebell è presente con gare individuali un cui la ghiria sarà protagonista assoluta. Tre le competizioni previste:

  • lo SLANCIO COMPLETO (LONG CYCLE), che prevede lo SLANCIO (JERK) di due ghirie partendo dal petto, seguito dall’abbassamento in mezzo alle gambe, senza toccare il suolo, che vengono poi girate nuovamente al petto (CLEAN) per lo SLANCIO (JERK) successivo.
  • lo SLANCIO (JERK) per ripetizioni massime, a due braccia con due ghirie, partendo dal petto
  • lo STRAPPO (SNATCH) di una ghiria per ripetizioni massime, prima con un braccio e poi con l’altro.

Non ultimo il “The Art of Movement – Rimini Wellness 2017”, rivolge la sua attività a singoli, coppie, scuole di danza e gruppi indipendenti che vogliono conquistarsi la possibilità di salire sul prestigioso palco Freddy esibendosi davanti al pubblico del Rimini Wellness 2017.

Yoga experience al Rimini Wellness 2017Momenti di confronto, approfondimento di temi specifici e i faccia a faccia con gli specialisti più qualificati si affronteranno nei convegni e seminari che alimenteranno un’attività intensissima: Ego Yoga con il TRUE VINYASA FLOW e lo YOGA STAMINA., due importanti laboratori teorico-pratici inerenti al concetto di energia e vigore psico-fisico, per arrivare al profondo spirituale. Differenti tipologie di pratica e vigore delle Asana per far capire l’importanza nel modificare il vigore dei Vinyasa in base al momento del giorno e alle esigenze di preparazione fisica. “Stamina” (il puro Vigore, Energia, Endurance), è il modo più ideale per approcciare alla meravigliosa filosofia delle Asana e la giusta metodologia di applicazione, per fare raggiungere ad un popolo come quello occidentale, super stressato, il più elevato livello di energia psico-fisico-spirituale, che evolve il metodo del TRUE POWER YOGA, appagando tutte le esigenze di preparazione fisica e atletica.

La sezione dedicata al body building, arti marziali, cultura fisica e sport da combattimento, e al loro connubio con gli integratori, saranno rappresentati da tutte le principali aziende del settore. Il brand italiano specializzato nell’integrazione sportiva con l’obiettivo di soddisfare le esigenze nutrizionali degli atleti e per creare Woman Bikini al Rimini Wellness 2017maggiore consapevolezza sulle problematiche alimentari di chi pratica sport trova consensi non indifferenti sul mercato internazionale. L’esperienza nata sul campo si rafforza ogni giorno di più grazie al minuzioso lavoro dei Dottori in Scienze Motorie che lavorano in seno a staff medici, alla fiducia di squadre professionistiche, alle Federazioni Medico Sportive e agli atleti di livello olimpico che prestano la loro collaborazione preziosa agli studi  scientifici per ottimizzare il rendimento atletico in tutte le fasi della periodizzazione sportiva.

La ELAV, una società di RICERCA E ALTA FORMAZIONE PER LE SCIENZE MOTORIE nata per innovare e riscrivere capitoli importanti della scienza, della metodologia e della tecnologia applicate al movimento umano, presenta delle lezioni tematiche gratuite per tutti i visitatori, frutto di una ricerca e sviluppo interna.

Allenamento Propriocettivo: tra instabilità ed equilibrio, Anatomia e chinesiologia: il movimento dei muscoli, l’importanza del conteggio musicale nel Fitness, l’alternanza ottimale tra i sistemi energetici (aerobico – anaerobico), saranno temi che si affronteranno al PADIGLIONE A5 089 con l’Accademia Italiana Fitness.

Il Convegno ANIF nella sala “DIOTALLEVI” nella giornata di apertura è stato molto atteso per l’argomento che riguarda la riforma dello sport dilettantistico e l’ormai insostenibile necessità di formulare una legge per la crescita del settore per cui le palestre dovrebbero essere affidate a un Direttore Tecnico formato esclusivamente dagli Atenei Universitari. Tutti i tecnici laureati in Scienze Motorie auspicano in una riforma che escluda i “Professionisti del fai da te” dalla possibilità di somministrare l’esercizio fisico a una utenza che, spesso, è ignara dei gravi danni funzionali che ciò potrebbe causare.Technogym al Rimini Wellness 2017

Tra i relatori sono stati presenti Gianpaolo Duregon (Presidente ANIF-EuroWellness), l’On. Daniela Sbrollini (Vice Presidente XII Commissione Camera Affari Sociali e Sanità), … mentre Luca Lotti (Ministro dello Sport) è intervenuto in videoconferenza! Tra le relazioni tecniche più attenzionate quella su Farmaco “Attività Fisica” discussa da Davide Faraone (Sottosegretario al Ministero della Salute) poichè si spera in un riconoscimento dell’Esercizio Fisico in area sanitaria, allineando i professionisti delle Scienze Motorie, Specializzati in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, agli standard europei riconoscendone l’inserimento nella sanità italiana a pieno titolo.

Show time al Rimini Wellness 2017ALLENAMENTO FUNZIONALE: Fra passato e presente guardando al futuro e L’essenza di un allenamento versatile e divertente da svolgere all’insegna della fisiologia saranno temi di una tavola rotonda.

Innumerevoli altre conferenze del benessere, sul marketing, sulle nuove tecnologie, … alimenteranno le giornate.

street training al Rimini Wellness 2017

 

Sparringball al Rimini Wellness 2017Folla al Rimini Wellness 2017

Diabete di tipo 1

 

Prof. Carmelo Giuffrida – 2017 –

 

Diabete di tipo 1: a chi affidarsi e quale attività fisica praticare per stare bene

 

Prof. Carmelo Giuffrida Exercise is medicine 3La gestione, la programmazione e la somministrazione di protocolli di esercizio fisico in soggetti in salute e con patologie croniche clinicamente stabilizzate sono prerogativa del Dottore in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate – Laureato Magistrale in Scienze Motorie, ai sensi del Decreto Ministeriale del 16 marzo 2007 del MIUR.

I soggetti affetti da diabete di tipo 1 raramente si affidano a personale qualificato per la gestione della loro attività fisica e, il più delle volte si rivolgono a improvvisati “professionisti del fai da te”. Invece occorre una buona guida capace di fornire le giuste indicazioni per gestire la pratica anche del più semplice esercizio fisico strutturato.

Se non si viene educati a farlo, si può incorrere in danni non indifferenti o, al contrario, in un abbandono precoce delle attività motorie appena intraprese e, nel corso del tempo tutte le conseguenze e complicanze che derivano dalla condotta sedentaria.


 

Molti diabetici sottovalutano le complicanze che interessano:

l’occhio: una retinopatia periferica induce una lesione dei vasi sanguigni della retina per cui ne deriva una seria riduzione della vista;

il rene: la nefropatia diabetica può produrre una insufficienza renale cronica fino a richiedere un trapianto dell’organo.

il sistema nervoso periferico (somatico e/o autonomico): la neuropatia periferica ha una insorgenza insidiosa e può evolvere in modo asintomatico per effetto della deafferentazione recettoriale periferica e della degenerazione delle fibre nervose sensitive fino a presentare un piede insensibile; presenta un quadro clinico con insorgenza di parestesia degli arti (polineuropatia simmetrica diffusa sensitivo-motoria, autonomica, mono o multifocali – interessante i nervi cranici, radicolopatia, plessopatia, mono-neuropatia) a cui si associa la diminuzione della sensibilità plantare e, spesso, è la causa eziopatogenetica dell’ulcera nel piede diabetico (neuropatia e arteriopatia sono i due responsabili delle ulcere plantari). L’ipoestesia tattile, sia termica che dolorifica, l’ipoallestesia, i deficit statochinesici, l’atassia, sono sintomi non avvertiti ma corrispondono a una perdita della funzionalità.

il sistema neurovegetativo: è compromesso per i danni conseguenziali delle fibre del Sistema Nervoso Autonomo dato che questo controlla la funzione del cuore, dei visceri, dello stomaco.

Di norma, il soggetto tipico che si presenta all’attenzione dello Specialista A.M.P.A. (Dottore in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate) presenta un livello di attività fisica scadente con pessima efficienza per effetto della sedentarietà; la valutazione funzionale depone per una ridotta capacità aerobica, carenza della forza muscolare, una riduzione della mobilità articolare del complesso scapolo-omerale associata a una marcata riduzione della flessibilità degli arti inferiori. Il soggetto presenta deficit dell’equilibrio, sia statico che dinamico.

L’Attività Fisica Adattata nel Diabetico non può ignorare il monitoraggio della glicemia

Prof. Carmelo Giuffrida Exercise is medicine 2L’obiettivo essenziale di una buona educazione all’esercizio fisico clinico non può essere affidato al consiglio del “vada in palestra” ma essere finalizzato all’ambiente specialistico di elevato livello tecnico. Aggredire o gestire le possibili complicanze dovute al diabete di tipo 1 comporta scelte tecniche e tattiche durante la pratica dell’esercizio: Incremento della forza e della resistenza dei maggiori gruppi mio-fasciali, attenzione nella propriocezione e nella gestione dell’equilibrio statico e dinamico, migliorare il R.O.M. articolare di tutti i distretti con particolare attenzione al complesso scapolo omerale e coxo-femorale, l’articolarità del complesso piede-caviglia e quella del ginocchio. Importante attenzione è rivolta all’incremento delle grandi funzioni organiche: capacità respiratoria e cardio-circolatoria.

Prima di cominciare l’attività motoria, il soggetto viene educato al monitoraggio del proprio livello di glicemia e su come riconoscere i sintomi connessi all’attività fisica al fine di evitare picchi o crolli glicemici ed eseguire il programma di Attività Fisica Adattata in piena sicurezza. Il livello glicemico viene auto-valutato dal soggetto stesso, prima di iniziare il micro-ciclo di allenamento, (viene poi ri-valutato alla fine della seduta e nelle due ore successive. Talvolta può essere necessario effettuare la misurazione della glicemia anche nel corso dell’allenamento per verificare le sensazioni simili ai sintomi dell’ipo-glicemia).

Un buon condizionamento organico (si predilige una buona camminata al tapis roulant, con parametri ben definiti in base al soggetto: variando % di inclinazione, velocità di esecuzione, monitorando costantemente la frequenza cardiaca con cardiofrequenzimetro e adattando l’intensità secondo la scala di Borg) precede sempre gli esercizi di mobilità articolare, di potenziamento muscolare per il miglioramento del tono-trofismo, di propriocezione sulle superfici instabili e sulle tavolette finalizzate, per concludere con un ricercato defaticamento adeguandolo al ripristino funzionale delle strutture mio-fasciali che sono state maggiormente sollecitate nel corso della parte centrale del micro-ciclo effettuato.

L’obiettivo dell’A.F.A. – Attività Fisica Adattata – non deve perdere di vista la presa di coscienza, la piena consapevolezza, il controllo e la capacità di gestione dei sintomi che si presentano durante il lavoro fisico per prevenirne, in maniera completamente autonoma, gli esiti.

 

Webgrafia di riferimento

https://www.gymhub.it/gym-lab/clinics/diabete-di-tipo-1-l-attivita-fisica-che-serve pubblicato in Gymhub.it il 18 maggio 2017


CONTATTI

Se desidera avere più informazioni, avere chiarimenti su problematiche personali, se ha un problema particolare ed urgente, o se desidera avere un breve primo colloquio informativo tecnico prima di richiedere l’appuntamento per una Consulenza, avrà la possibilità di parlare con uno dei nostri specialisti dell’Esercizio Fisico semplicemente richiedendolo all’Operatore di Segreteria:

Tel.: 095/387810

Cell.: 338/9134141

e-mail: drcarmelogiuffrida@yahoo.it oppure : info@drcarmelogiuffrida.com