La Formazione e la ricerca: il ruolo preventivo delle attività motorie è parte del patrimonio culturale e professionale dello Studio. Il Prof. Dott. Carmelo Giuffrida ritiene necessario considerare il tema dell’attività fisica nel contesto della formazione dell’Operatore attraverso l’aggiornamento sul territorio e con l’inserimento in Equipe di professionisti formati con specifica specializzazione. L’Università costituisce il riferimento principe ed il supporto fondamentale per le iniziative espletate dallo Studio.

Equipe Prof. GiuffridaIl Prof. Carmelo Giuffrida e i Membri della sua Equipe tecnica si presentano ai propri Clienti in modo corretto, coerentemente con la propria formazione e competenza e si dichiarano contrari ad adottare forme pubblicitarie i cui contenuti possano generare confusione rispetto alle proprie competenze professionali o utilizzando comportamenti scorretti finalizzati al procacciamento della clientela.

La Multidisciplinarietà e multiprofessionalità: l’intervento di prevenzione fondato sull’esercizio fisico viene sempre coordinato e realizzato in concerto con altre figure professionali tra cui Medici dello Sport, Medici di Medicina Generale, Pediatri, Nutrizionisti, Assistenti Sanitari, Fisioterapisti, Dietisti e Nutrizionisti, Tecnici PAL, altri specialisti ma, soprattutto attraverso il coinvolgimento stretto del Laureato in Scienze Motorie, che assume una propria area di autonomia e trova spazio all’interno di progetti coordinati, supervisionati e promossi dalla Prevenzione, rappresentando una innovativa opportunità ed una preziosa risorsa anche per la sanità pubblica, così come raccomandato dal GSMS – Gruppo di Lavoro Scienze Motorie per la Salute della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, nella “Carta di Erice” del 24 aprile 2015.

Lo Studio si riserva di affidare il “Service Brokerage” della propria pubblicità a Operatori del Marketing che svolgono funzione di intermediazione tra i Servizi e l’utenza fornite dai primi in modo che le prestazioni siano rispondenti alle reali necessità di quest’ultima dando enfasi alle iniziative del singolo assistito come parte attiva all’organizzazione dei servizi.