Workshop Tecnico-Pratico:prof. Giuffrida piedi cavi

Domenica 14 Gennaio 2018

Il Piede: organo di senso bio-meccanico e recettore della postura

Quale Attività Fisica Adattata somministrare nei paramorfismi dell’arto inferiore restando nelle competenze del Dottore in Scienze Motorie e dello Specialista A.M.P.A.


(max iscrizioni previste: 20 partecipanti – le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento del numero di iscritti)

 

Aperto agli Studenti delle Facoltà di Scienze Motorie degli Atenei nazionali e ai Dottori in Scienze Motorie

Luogo: Studio Prof. Dott Carmelo Giuffrida – Via Corvello 37 – 95127 Catania

Lezioni: dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00 della Domenica 14 Gennaio 2018

Numero Max Corsisti ammessi: 20 persone.


 

Una giornata di formazione e scambio culturale per svolgere una interessante condivisione professionale.

Verrà analizzato il piede quale sistema recettoriale che, spesso, è oggetto (o fonte) di disturbi del Sistema Tonico Posturale.

Un evento diventa interessante se assicura un risultato: formazione con qualità dei contenuti e partecipazione attiva alle discussioni consentono il confronto e la crescita.


Per l’ammissione si tiene conto di ordine di iscrizione – lista cronologica derivante dalla data del bonifico bancario.

Quota e dati per Iscrizione:

Le iscrizioni effettuate entro Martedì 09 Gennaio 2018 otterranno uno sconto particolare: invece di 190 €. solo 150 €. (Imponibile €. 118,00 + Cassa Previdenza 4%: 4,73 + IVA 22% €. 27,05)

 

Iscrizioni effettuate dopo Martedì 09 Gennaio 2018:

190 €. (Imponibile €. 149,75 + Cassa Previdenza 4%: 5,99 + IVA 22% €. 34,26)

 

E’ possibile effettuare l’iscrizione presso la Segreteria organizzativa o farla direttamente con bonifico bancario:

Dott. Carmelo Giuffrida

IBAN IT48Y0503416903000000013807
SWIFT BAPPIT21P32

CATANIA AG. 3 – 2332 –

e inviando e-mail contenente i propri dati fiscali e copia dell’avvenuto bonifico:

Nominativo completo – Codice Fiscale – Partita Iva – Indirizzo fiscale – Recapito telefonico


piedi su plantoscopio Prof GiuffridaQuesto Work-shop è un vero e proprio laboratorio-officina nel quale, materialmente, si costruisce il professionista che vuole diventare “Operatore”. E’ un meeting point in cui tutti i partecipanti sono protagonisti attivi, animano la discussione, condividono idee ed elaborano soluzioni per raggiungere risultati tangibili.

Da questo workshop, deve uscire una idea chiara del funzionamento biomeccanico e chinesiologico del Piede! … da organo di senso recettoriale della postura a mezzo di traslocazione importantissimo per l’essere umano.

Il Workshop analizza il piede sotto tutti gli aspetti (problema), si pone davanti alcuni prototipi fisici (soggetto) e dei concepts (piani di lavoro e relative strategie).

Il risultato che si cercherà è quello di ottenere un frutto con la partecipazione di tutti i presenti che, insieme, lavorano e reciprocamente si scambiano il risultato elaborato congiuntamente; il workshop è ricerca, è brainstorming, è cercare insieme risposte a domande interessanti, è condividere con un professionista esperto (il docente) che affianca il partecipante, la sua professionalità.

E il professionista non sarà sulla cattedra o dietro il tavolo dei relatori come avviene nei convegni ma si porrà fianco a fianco allo stesso livello dei partecipanti.piede costruzione percorso

 Questo Workshop non è un seminario mono-direzionale dove un professionista propone la propria visione sulla tematica del piede ma offre paritariamente la possibilità di discussione tra platea e relatore-tutor; è il posto giusto per incontrare il relatore e approfondire temi specifici sulla meccanica e sulla chinesiologia del piede; è l’occasione per ottenere dispense tematiche e avere l’esperienza del laboratorio vero, divenendo attore principale dell’argomentazione.


Il “Workshop” ha durata di un giorno (8 ore circa) durante il quale è possibile immergersi in una realtà professionale specifica.piede costruzione percorso3

Il Docente introdurrà, attraverso spiegazioni teoriche, i concetti chiave della meccanica plantare, e permetterà ai partecipanti l’applicazione pratica delle teorie analizzate.

 


 

Piede: Teoria ma anche tanta pratica ed esercizi propriocettivi.

Chiariamoci le idee !!!!

 

Programma del Workshop

 

Filogenesi Podalica

Piede: organo di controllo e porta di ingresso di stimoli senso-motori

Evoluzione dell’uomo

Principio del cambiamento di funzione

L’Analisi comparata della persona umana

Il viaggio sotto-astragalico del calcagno nel corso della filogenesi

Percorso della ominazione

TEORIA DI HAECKEL

Adattamenti del piede attuale rispetto a quello atavico

Principi di Fisica

La 3° legge di Newton: La stazione eretta e la gravità

La deambulazione

Recettori articolari podalici

Il passaggio dal piede sensoriale al piede motorio.piede piatto repertorio Prof. Carmelo Giuffrida

Piede: sistema di controllo anti-gravitario (sistema tonico posturale) effettore e ricettore

Piede: Funzionalità e struttura

Movimenti del piede sul piano sagittale – sul piano trasverso e sul piano frontale

Movimenti triplanari intorno ad un asse obliquo

Il piede nel lavoro a catena cinetica aperta e a catena cinetica chiusa

Il piede struttura elicoidale

Trasferimento delle forze proveniente dai distretti superiori

Scarico delle forze – Viladot a confronto con Morton e altri Autori

Cosa può rendere un piede patologico

Malformazioni congenite più comuni

Quadri Patologici

Anatomia della caviglia

Lo studio del piede per il rilievo delle sue alterazioni

Plantoscopia: La valutazione dell’appoggio plantare al Plantoscopio – l’Icnogramma

piede momento di studio pratico2Interazione piede-suolo e svolgimento meccanico del passo

Osservazioni in merito al ginocchio e alla caviglia

L’appoggio – Angolo di Fick e linea di Helbing

La volta plantare

Esami: può il piede alterare la postura?

Rapporti della statica eretta con l’apparato stomatognatico e l’occlusione

Sistema nocicettivo e proriocettivo

Piede = organo di senso propriocettivo

 

piede lezione teorica

Il ciclo della deambulazione e le sue fasi – analisi del cammino

Fase di contatto – Fase di rilassamento – Fase di irrigidimento – Fase portante – Fase di propulsione

“Energy converter” & Coupled motion nella locomozione

Alterazione del piede

Piede Piatto

Piede Torto

Piede Talo

Piede equinopiede momento di studio pratico4

Piede Cavo

Griffe e alluce valgo

Vizi di differenziazione (polidattilia – brachi-metatarsia – …)

Brevità del tricipite surale e del tendine di Achille

Sinostosi

Piede nelle malattie sistemiche e neurologiche

Vizi biomeccanici e le deformità acquisite

I sovraccarichi metatarsali

I vizi funzionali antalgici

Traumatismi plantari

Stress meccanici e usura

Neurite/neurinoma inter-metatarsale: Sindrome di Civinini-MortonWorkshop piede prof Giuffrida

Le tendinopatie

Programmazione e realizzazione di un piano di trattamento del piede paramorfico: Come somministrare gli esercizi di ginnastica compensativa.

IL PLANTARE: scelte motivazionali e tecnologie per sfruttare al meglio i punti di scarico bio-meccanico.