Convegno di Studio: “Exercise is Medicine”

 Il 30 Settembre 2018 questo evento a Catania!


  Attività Fisica Adattata (A.F.A.), Wellness e Fitness: nuove sfide per la prevenzione e promozione della salute“.
Un’occasione per sottolineare l’importanza strategica dello sviluppo sistematico dell’attività motoria tra gli interventi di sanità pubblica.

DOMS Dolore del giorno dopo Prof. Carmelo Giuffrida 1L’attuale scenario epidemiologico, i progressi della ricerca nelle Scienze Motorie e le prove di efficacia acquisite su basi scientifiche, rendono l’attività fisica uno strumento prioritario e fondamentale per la prevenzione delle patologie multifattoriali.

L’Attività Motoria oggi è intesa come “Bio-tecnologia per la Salute”; il benessere del “movimento” conferisce potenzialità di “super-farmaco” o, meglio ancora, viene inteso come “super-profilassi“; l’attività fisica svolge un ruolo di primaria importanza in tutti i tempi della prevenzione.

La correlazione all’elevatissimo impatto socio-sanitario ed economico della “moto-profilassi” può anche comprendere le attività sportive, ma non finalizzate al successo nella competizione e all’insegna dell’agonismo bensì orientata e direzionata al guadagno di salute.

Vari elementi, tra cui le potenzialità del movimento come strumento di profilassi, la gravità del carico di morbosità e mortalità attribuibile alla sedentarietà, il contesto altamente multidisciplinare ma ancora confuso delle competenze nel campo specifico, il consolidamento di iniziative nate spontanee e frammentarie ma oggi in corso di affermazione in numerose realtà, e la novità stessa del tema, impongono oggi uno sforzo rigoroso e determinato per ottimizzarne l’applicazione e per tradurle in interventi di Sanità Pubblica armonizzati con le altre iniziative già affermate.

In tale contesto occorre evidenziare come il recente Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2014-2018 affidi ai Dipartimenti di Prevenzione delle ASL il ruolo di regia delle funzioni di erogazione diretta delle prestazioni ma anche di governance degli interventi non erogati direttamente, costruendo e sviluppando una rete integrata di collegamenti tra stakeholder (istituzionali e no) che connetta con interazioni reciproche il territorio al governo regionale e nazionale”.

ll compito trainante dei Dipartimenti di Prevenzione affonda le proprie radici nella cultura di sanità pubblica, ma soprattutto nella pratica multi-disciplinare e multi-professionale propria degli operatori della prevenzione, maturata gradualmente nel tempo e riaffermata nei recenti Piani Nazionali di Prevenzione.

Il Convegno è una imperdibile occasione tecnico-scientifica per la crescita professionale.


PROGRAMMA PROVVISORIO

ATTIVITÀ FISICA ADATTATA (A.F.A.), WELLNESS E FITNESS
NUOVE SFIDE PER LA PREVENZIONE E LA PROMOZIONE DELLA SALUTE
Adapted Physical Activity, Wellness and Fitness: new challenges for prevention and Health promotion

I Sessione: L’esercizio fisico nella clinica dei dismetabolismi!

II Sessione: Stare bene attraverso il Wellness e il fitness metabolico!

III Sessione: Prevenzione e trattamenti nelle disfunzioni dell’apparato locomotore.

 


Presentazioni di Comunicazioni

E’ possibile presentare delle “Comunicazioni” di un tempo max di 10-15 minuti.

Il titolo e l’abstract dell’intervento devono essere inoltrati preventivamente al Presidente del Convegno e della Segreteria Organizzativa Prof. Carmelo Giuffrida (drcarmelogiuffrida@yahoo.it) esclusivamente in formato elettronico redatti in formato word.

Si raccomanda che:

  • il testo non superi le 16 cartelle dattiloscritte con spaziatura doppia se si tratta di un Review Article o di comunicazioni sperimentali; non superi le 12 cartelle dattiloscritte con spaziatura doppia per i Pictorial Essay;
  • non superi le 7 cartelle dattiloscritte con spaziatura doppia per i Case Report.
  • Il numero degli autori non deve essere eccessivo.
  • Le Comunicazioni strutturate come Review Article oppure come Pictorial Essay hanno un piano di esposizione libero, ma devono includere (sempre in lingua italiana) Abstract, Parole Chiave e Introduzione.
  • Le Comunicazioni strutturate come Case Report prevedono il seguente piano di esposizione:
    • Abstract,
    • Parole Chiave,
    • Introduzione,
    • Descrizione del caso e Discussione.
  • Ogni Comunicazione deve essere provvista di un foglio di frontespizio sul quale devono essere riportati:
    • il titolo dell’articolo,
    • i nomi (per esteso) degli autori,
    • le denominazioni dei reparti/ente di appartenenza degli autori,
    • il nome, l’indirizzo, il numero telefonico, fax e indirizzo e-mail dell’autore corrispondente,
    • nonché ogni altra indicazione che si desidera venga riportata in nota alla prima pagina.
  • Nel testo, nelle tabelle e nelle figure si devono usare solo le unità e i simboli internazionali.
  • Le illustrazioni (compresi grafici e tabelle) devono essere inviate come allegati separati.
  • Le illustrazioni devono essere inviate in formato TIFF o JPEG (non power-point) con risoluzione di 300×300 dpi e dimensioni non superiori a 12 x 12 cm.
  • Ogni illustrazione (compresi grafici e tabelle) deve essere corredata dalla relativa didascalia riportata nel documento del testo della Comunicazione dopo la bibliografia.
  • La bibliografia, che deve comprendere i soli autori citati nel testo, va riportata nel testo in ordine di citazione, e numerata.
  • Per ogni voce bibliografica si devono indicare i cognomi e le iniziali dei nomi degli autori, l’anno di pubblicazione, il titolo originale dell’articolo, il riferimento abbreviato della Rivista con i numeri del volume, della prima e dell’ultima pagina in cifre arabe [Esempio: 13) Pattamapaspong N, Srisuwan T, Sivasomboon C et al (2013) Accuracy of radiography, computed tomography and magnetic resonance imaging in diagnosing foreign bodies in the foot. Radiol med 118: 303-310].
  • Nel caso di capitoli di libri o di trattati si devono indicare:
    • a) i nomi degli autori e il titolo del capitolo,
    • b) il nome degli autori e il titolo del libro,
    • c) l’Editore, il luogo, l’anno di pubblicazione ed i numeri della prima e dell’ultima pagina [Esempio: Reuter SR: Vascular anatomy. In: Redman HC, Cho KJ (eds) Gastrointestinal angiography, WB Saunders, Philadelphia, 1986, pag. 32-79].

Non verranno presi in considerazione le Comunicazioni presentate in modo non uniforme alle presenti norme.


L’evento verrà organizzato dallo Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida con la collaborazione di:

Exercise is Medicine pictureGruppo di Studio “EXERCISE IS MEDICINE”
Gruppo Studio Posturologia Osteopatia e Chinesiologia rieducativa
Gruppo di Studio e Ricerche in Posturologia, Osteopatia e Chinesiologia Rieducativa

Gruppo Studio Scoliosi e Algie Vertebrali

Gruppo di Studio della Scoliosi e delle Algie Vertebrali del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida