Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-18

Il Piede: organo di senso bio-meccanico e recettore della postura analizzato in workshop

Il Piede nel contesto del sistema tonico posturale:

organo di senso bio-meccanico e recettore della postura

Workshop Tecnico-Pratico

Catania, Domenica 23 Ottobre 2016

 

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-CataniaLaureandi delle Specialistiche in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate delle Facoltà di Scienze Motorie degli Atenei nazionali e Dottori in Scienze Motorie si sono dati appuntamento nell’apposito laboratorio del movimento allestito per studiare e confrontarsi su tutti gli aspetti statici e dinamici che riguardano il piede, il suo appoggio e il funzionamento biomeccanico e chinesiologico durante lo svolgimento meccanico nella sua dinamica traslatoria.

 

Il Piede: Intensa giornata di Studio !

 

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-1Una intensa giornata di formazione e scambio culturale, che è stata arricchita con qualità dei contenuti e partecipazione attiva alle discussioni. Il meeting ha fornito l’occasione per svolgere una interessante condivisione professionale ed analizzare il piede quale sistema recettoriale che, spesso, è oggetto (o fonte) di disturbi del Sistema Tonico Posturale.

Pertanto, un vero e proprio laboratorio-officina ha creato, materialmente, un meeting point in cui tutti i partecipanti sono stati protagonisti attivi, animando la discussione, condividendo idee ed elaborando soluzioni per raggiungere risultati pratici tangibili.

 

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-2Ospite della giornata il Prof. Venerino Sciacca (già Docente di Ginnastica Correttiva presso l’ex ISEF – Istituto di grado Universitario di Palermo sez. staccata di Catania).

 

Il Prof. Carmelo Giuffrida, nella sua veste di relatore-tutor, con esperta maestria e professionalità, ha affiancato i partecipanti offrendo paritariamente la possibilità di discussione con la platea e proponendo la propria visione sulla tematica del piede.

Il Docente ha introdotto, attraverso spiegazioni teoriche, i concetti chiave della meccanica plantare ed ha permesso ai partecipanti di trovare un’applicazione pratica delle teorie analizzate.

La teoria è integrata, quindi, anche da tanta pratica e dalla studio di esercizi propriocettivi.Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-3

 

Lo Studio del Prof. Carmelo Giuffrida, con l’ausilio dei Collaboratori, il Dott. Stefano Ventimiglia e la Dott.ssa Grazia Valentina Zappalà, è stato il posto giusto per incontrarsi e approfondire temi specifici sulla meccanica e sulla chinesiologia del piede, vera occasione per ottenere chiarimenti tematici e avere l’esperienza del laboratorio vero, rendendo i presenti attori principali dell’argomentazione.

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-4

 

 

Il funzionamento del piede è stato studiato sotto molteplici aspetti (problema) che, spesso, vengono trascurati: a dire il vero, da organo di senso recettoriale della postura, all’analisi di prototipi fisici (soggetto), per studiare la deambulazione e la corsa, mezzi di traslocazione importantissimi per l’essere umano. Infine, ci si è posti dei concepts (piani di lavoro e relative strategie) in merito alla riatletizzazione e al recupero funzionale.Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-5

 

Tutti i presenti hanno mirato a lavorare insieme e, reciprocamente, si sono scambiati il risultato degli elaborati congiunti; il workshop è stato un vero momento di ricerca scientifica, è stato un brainstorming da cui ne è derivato un insieme di risposte a domande interessanti.

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-sistema tonico posturale-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-6

 

Dalla “Filogenesi Podalica” il piede si analizza come organo di controllo e porta di ingresso di stimoli senso-motori.

 

Non è mancata una attenta analisi dell’evoluzione dell’uomo, del Principio del cambiamento di funzione e dell’Analisi comparata della persona umana.Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-7

Il relatore ha creato un momento di particolare attenzione nel “viaggio sotto-astragalico del calcagno nel corso della filogenesi e nel percorso della ominazione”. Per illustrare il culmine del suo discorso, ha introdotto la TEORIA DI HAECKEL, chiarendo gli adattamenti del piede attuale rispetto a quello atavico.

Il Prof. Giuffrida ha, poi, richiamato principi di Fisica e, in particolare, la 3° legge di Newton per spiegare la stazione eretta e la gravità, la deambulazione e il comportamento dei recettori articolari podalici.

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-8

Per la precisione, l’argomentazione sul passaggio dal piede sensoriale al piede motorio ha consentito ai presenti di capire i corretti funzionamenti del sistema di controllo anti-gravitario (sistema tonico posturale) effettore e ricettore. In realtà, lo studio era incentrato sulla funzionalità e sulla struttura del piede. Per meglio operare, si è trattato il movimento sul piano sagittale – sul piano trasverso e sul piano frontale.

Dai movimenti triplanari intorno ad un asse obliquo, il Prof. Giuffrida, ha fornito gli elementi per svolgere il lavoro a catena cinetica aperta a catena cinetica chiusa.

 

La seconda parte della mattinata è dedicata al piede quale struttura elicoidale per il trasferimento e lo scarico delle forze proveniente dai distretti superiori.

Il Prof. Giuffrida crea un confronto tra quanto affermato da Viladot rispetto a Morton e ad altri autorevoli Autori.

 

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-9

In particolare, il Prof. Giuffrida ha introdotto il concetto di “Energy converter” & Coupled motion nella locomozione”.

Alla domanda “Cosa può rendere un piede patologico?”, ha fatto seguire analisi dettagliate delle malformazioni congenite più comuni. Allo stesso modo, ha spiegato i quadri patologici, l’analisi dell’Anatomia della caviglia e il rilievo delle alterazioni del piede.

Il Relatore, similmente, ha analizzato: Piede Piatto, Torto, Talo, Equino, Cavo, Griffe e Alluce valgo, Vizi di differenziazione (polidattilia – brachi-metatarsia – …).

Inoltre: Brevità del tricipite surale e del tendine di Achille, Sinostosi, Piede nelle malattie sistemiche e neurologiche, Vizi biomeccanici e le deformità acquisite, Sovraccarichi metatarsali, Vizi funzionali antalgici.

Infine, per completezza, si è trattato: Traumatismi plantari, Stress meccanici e usura, Neurite/neurinoma inter-metatarsale con specificità della Sindrome di Civinini-Morton, Tendinopatie.

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-10Nel pomeriggio l’attenzione è stata rivolta alla valutazione dell’appoggio plantare sul plantoscopio e sull’Icnogramma identificando il comportamento dei tessuti molli sotto carico ortostatico.

Il Prof. Giuffrida ha evidenziato l’interazione piede-suolo e lo svolgimento meccanico del passo con osservazioni in merito al ginocchio e alla caviglia. Inoltre, per spiegare meglio, ha definito la quantizzazione dell’angolo di Fick e l’identificazione della linea di Helbing.

 

Con l’esame della volta plantare è nata spontanea la domanda: “Può il piede alterare la postura”?

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-12

Il piede-piedi piatti-piedi cavi-propriocettiva-ginnastica correttiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-Catania-11

 

 

In altri termini, sono stati chiariti i rapporti della statica eretta con l’apparato stomatognatico e l’occlusione, il comportamento del sistema nocicettivo e propriocettivo. Il piede, è stato trattato come organo di senso propriocettivo.

 

 

Il ciclo della deambulazione e le sue fasi hanno consentito lo studio dell’analisi del cammino.

 

In serata si stila una programmazione chinesiologica ed, inoltre, si effettua la realizzazione di un piano di trattamento del piede paramorfico. Ciò, per insegnare correttamente come somministrare gli esercizi di ginnastica compensativa.

Spontanei sono stati gli interventi sul PLANTARE. Pertanto, si è resa inevitabile l’ampia spiegazione del Prof. Giuffrida sulle scelte motivazionali e sulle tecnologie per sfruttare al meglio i punti di scarico bio-meccanico.

propriocettiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-13propriocettiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-14

propriocettiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-15

propriocettiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-16propriocettiva-workshop-Prof. Carmelo Giuffrida-17