SARCOPENIA E DINAPENIA

SARCOPENIA E DINAPENIA, cioè PERDITA DI FORZA E MASSA MUSCOLARE CON IL procedere dell’ETÀ

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: Cosa sono?!

 

 

La sarcopenia è una limitazione fisiologica progressiva che colpisce il tessuto muscolare delimitando la massa, la funzionalità e, di conseguenza, la forza.

 

SARCOPENIA E DINAPENIA a Catania-Studio Prof. Carmelo Giuffrida

SARCOPENIA E DINAPENIA: Attività Fisica Adattata con programma individualizzato e monitorato costantemente – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

La dinapenia presenta una complessa eziologia. È caratterizzata dalla perdita di forza muscolare non causata da malattie neurologiche o muscolari. In genere, è una tipica manifestazione di senescenza a seguito della sarcopenia (perdita di massa muscolare).

Il termine deriva dal greco δύνα (dýna → potenza, forza), derivato di δύναμις (dýnamis → potere, forza, efficacia), e πενία (penia → povertà).

La dinapenia predispone gli anziani ad un aumentato rischio di limitazioni funzionali e mortalità. Negli ultimi decenni, la letteratura scientifica ha concentrato le attenzioni maggiormente sulla dimensione muscolare come causa massima della dinapenia; tuttavia, recenti scoperte hanno comprensibilmente documentato che la dimensione del muscolo gioca un ruolo sostanzialmente minore. Al contrario, deficit subclinici nella struttura e nella funzione del sistema nervoso e/o compromissioni nelle proprietà intrinseche di generazione di forza del muscolo scheletrico, sono potenziali precedenti alla dinapenia.

 

Quando si manifesta l’atrofia muscolare?!

 

Attività Fisica Adattata a Catania

SARCOPENIA E DINAPENIA: Fare del benessere il proprio stile di vita permette una migliore qualità e autonomia di esistenza – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

L’atrofia muscolare si manifesta con l’incremento dell’età. La perdita fisiologica di massa muscolare inizia intorno ai 40 anni e accelera tra i 50 e 60 anni. In media, gli uomini anziani perdono circa l’1% dell’area muscolare della coscia all’anno mentre le donne anziane perdono circa lo 0,65% all’anno. Ciò, può determinare l’indebolimento di tutto il corpo fino a generare disabilità, nei casi più gravi. Nonostante si tratti di un processo fisiologico, è possibile frenare la sua progressione ed evitare che si manifestino complicanze importanti realizzando prevenzione attraverso un’adeguata attività fisica e l’adozione di un sano stile di vita.

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: i disturbi comuni!

 

I disturbi più comuni sono connessi all’atrofia muscolare:

  • debolezza e perdita di resistenza nella deambulazione (nel salire le scale, nel trasportare la spesa);
  • carenze posturali;
  • perdita di equilibrio;
  • andatura ridotta;
  • limitazioni della mobilità articolare;
  • scarse prestazioni fisiche.

SARCOPENIA E DINAPENIA: come si recuperano e con quale attività fisica?

 

È stato dimostrato che l’allenamento contro resistenza è un’attività efficace per contrastare la perdita della forza muscolare in relazione al trascorrere del tempo. In particolare, l’allenamento contro resistenza (pesi liberi, corpo libero, resistenze di tipo elastico) induce miglioramenti della forza muscolare persino nei grandi anziani (>85 anni).
Gli adattamenti della forza vengono condizionati dalla durata, dalla frequenza e dall’intensità dell’allenamento.

Con l’età, l’organismo subisce mutamenti fisiologici, non sempre facili da accettare.

Dopo i 50 anni il metabolismo rallenta, ma l’esercizio fisico regolare associato a un programma individualizzato mantiene i muscoli tonici e funzionali, migliora la forza muscolare e la produzione di potenza, incrementa il dispendio energetico.

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: Fattori di rischio!

 

SARCOPENIA E DINAPENIA-attività fisica adattata-atrofia muscolare-Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere-Studio Prof. Carmelo Giuffrida-Catania

SARCOPENIA E DINAPENIA: Attività Fisica Adattata con programma individualizzato e monitorato costantemente – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

I principali fattori di rischio associati alla dinapenia vanno dalla ridotta attività fisica alla perdita di peso involontaria. Ciò provoca debolezza muscolare misurabile dalla ridotta forza di presa, dalla lentezza fisica e dalla scarsa resistenza. La senescenza compromette la capacità di effettuare contrazioni isometriche restituendo bassi livelli di forza muscolare e scarse prestazioni fisiche e/o disabilità fisica.

I possibili fattori biologici che contribuiscono alla dinapenia sono multifattoriali; includono il deterioramento del controllo da parte del sistema nervoso dell’attivazione volontaria dei muscoli scheletrici e una diminuzione del numero di unità motorie funzionanti: la ridotta capacità del sistema nervoso di stimolare una contrazione muscolare completa, attivazione dell’agonista e/o un aumento della coattivazione antagonista, porta successivamente alla perdita di forza e potenza muscolare.

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: correlazioni con la senescenza!

 

L’invecchiamento è anche correlato alla perdita della lunghezza delle fibre nervose mielinizzate e influenza la connettività della corteccia con il resto del sistema nervoso centrale.

SARCOPENIA E DINAPENIA-attività fisica adattata-atrofia muscolare-deficit posturale-Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere-Studio Prof. Carmelo Giuffrida-Catania

SARCOPENIA E DINAPENIA: Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente – Verifica degli assetti posturali ed ergonomia del movimento correttivo – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

Un altro potenziale contributo alla dinapenia è l’interruzione del processo che converte il segnale elettrico fornito per l’attivazione muscolare volontaria in una contrazione effettiva.

I potenziali meccanismi neurofisiologici della dinapenia sono connessi alla corteccia motoria, al midollo spinale e ai muscoli che possono influenzare l’attivazione volontaria. I neuroni nella corteccia premotoria e motoria primaria formano una complessa rete di interneuroni glutammatergici, proiezioni afferenti e neuroni piramidali che proiettano allo striato e al midollo spinale, insieme ad altre aree del sistema nervoso centrale.

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: Influenze alimentari!

 

Gli effetti dei nutrienti alimentari sulla salute generale del sistema nervoso e muscolare ricoprono un ruolo considerevole!

Tra i fattori nutrizionali che possono contribuire all’insorgenza della dinapenia possiamo nominare:

  • a livelli più bassi di forza muscolare e a una riduzione dell’attività dei recettori della vitamina D i bassi livelli di vitamina E, carotenoidi (α-carotene, β-carotene, β-criptoxantina, luteina, zeaxantina e licopene) e selenio, che inducono a una diminuzione della sintesi ex novo delle proteine;
  • l’insufficienza e la carenza di vitamina D possono portare a uno squilibrio nella sintesi proteica e a disturbi endocrini. Dato che i tessuti ossei e muscolari sono collegati meccanicamente, fisicamente e biochimicamente, si assiste a una perdita di densità minerale ossea, a una diminuzione della massa muscolare, della forza e della funzione degli organi vitali.

 

Cosa possiamo fare per combattere SARCOPENIA E DINAPENIA?

 

Attività Fisica Adattata-programma personalizzato - menopausa - osteopenia - osteoporosi-Chinesiologia umana-Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere - Studio Prof. Carmelo Giuffrida - Catania

Programmazione personalizzata di Attività Fisica Adattata – Verifica degli assetti posturali ed ergonomia del movimento correttivo – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

Obiettivi a lungo termine:

  • sviluppare interventi efficaci per prevenire e curare la dinapenia,
  • ridurre i tassi di limitazioni fisiche negli anziani.

 

 

SARCOPENIA E DINAPENIA: quali sono i benefici ottenibili con l’Attività Fisica Adattata?

 

Influenza sulla PRESSIONE ARTERIOSA E SULLA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA

 

L’attività fisica è un magnifico anti ipertensivo e abbassa il rischio cardiovascolare.

 

AZIONI SUL DIABETE

Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente - Verifica degli assetti glicemici e calibrazione degli esercizi alle capacità motorie residue dell'individuo - Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere - Studio Prof. Carmelo Giuffrida - Catania

Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente – Verifica degli assetti glicemici e calibrazione degli esercizi alle capacità motorie residue dell’individuo – Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

 

L’esercizio fisico diminuisce il rischio di sviluppare il diabete mellito.

 

Attività sulle OSSA

 

L’attività motoria distanzia il rischio di cadute con conseguenti fratture; il movimento razionale e finalizzato previene e combatte l’osteopenia e l’osteoporosi.

 

MIGLIORAMENTO DELLE ABILITÀ e CAPACITA’ MOTORIE

Attraverso una costante attività fisica si migliora la mobilità articolare, la flessibilità, la postura e il senso di equilibrio.

 

Contrasti sull’attività degli ORMONI

L’esercizio fiso contrasta gli effetti ormonali sfavorevoli tipici della menopausa e dell’andropausa.

 

 COME AVVENGONO LE SESSIONI DI LAVORO PER COMBATTERE SARCOPENIA E DINAPENIA

 

Innanzitutto facciamo insieme il punto della situazione con una consulenza specifica per valutare le condizioni di efficienza fisica attuali, vengono verificare le capacità residue, si rilevano i parametri vitali (pressione arteriosa e frequenza cardio-circolatoria.

Atrofia muscolare: Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere per l'Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente - Studio Prof. Carmelo Giuffrida - Catania

Atrofia muscolare: Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere per l’Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

È utile valutare le co-morbilità presenti e pregresse. Poi, le patologie vengono messe in relazione con le aspettative degli esiti possibili a seguito dell’attività intrapresa. Si valuta anche l’interazione con i farmaci assunti… e, infine, si redige un idoneo piano di trattamento personalizzato.

In realtà, riceviamo nello Studio esclusivamente su appuntamento concordato preventivamente. Lo Studio si trova nel cuore centrale di Catania ed è facilmente raggiungibile da qualsiasi direzione di provenienza.

I trattamenti sono strettamente individualizzati e, invece, le sessioni di lavoro hanno una durata di 60 minuti circa.

 

COSA SERVE per affrontare una sessione di trattamento specifico?

 

È necessario, in pratica, una classica tuta ginnica, un paio di calze antiscivolo e un telo da bagno. È possibile utilizzare uno spogliatoio personale.

 

QUALI ATTREZZATURE VENGONO UTILIZZATE?

 

Atrofia muscolare: Laboratorio di Scienze dell'Esercizio Fisico e del Benessere per l'Attività Fisica Adattata con programma personalizzato controllato costantemente - Studio Prof. Carmelo Giuffrida - Catania

Atrofia muscolare: Laboratorio di Scienze dell’Esercizio Fisico e del Benessere per l’Attività Fisica Adattata con presenza di grandi attrezzi – Studio Prof. Carmelo Giuffrida – Catania

Utilizziamo moderni sistemi per rilevare la frequenza cardiaca, il consumo di Ossigeno, le calorie consumate, ecc… in modo costante per l’intera sessione di lavoro.

Sfruttiamo il classico lavoro a corpo libero utilizzando tecniche e metodi vari combinati in rapporto alle esigenze dell’individuo (metodo Pilates, Fieldenkrais, Mezieres, Mac Kenzie, Bobath, Kabath, ….). I programmi vengono svolti con l’ausilio di grandi attrezzi (spalliere svedesi, scale ritte e scale curve, attrezzi polifunzionali, cyclette ergometriche, Orbiter ellittici, Tapis Roulant, …) e piccoli attrezzi come elastici, loop bands, TRX, medicine ball, fitball e palloni tensostatici, attrezzi specifici e di fortuna, ….

 

Anche se NON si ha dimestichezza con l’Attività Fisica, si può affrontare tranquillamente il piano di lavoro programmato ANCHE SE l’età cronologica supera i 60/70 ANNI!

Si può iniziare un percorso a qualunque età. Infatti, si tiene in debita considerazione tutto ciò che è necessario per operare al meglio e in piena sicurezza, si tiene conto delle caratteristiche individuali e del livello di fitness iniziale.


CONTATTI

 

Se desidera avere più informazioni, avere chiarimenti su problematiche personali, se ha un problema particolare ed urgente, o se desidera avere un breve colloquio informativo tecnico prima di richiedere l’appuntamento per una Consulenza, avrà la possibilità di parlare con uno dei nostri specialisti dell’Esercizio Fisico semplicemente richiedendolo all’Operatore di Segreteria:

Tel.: 095/387810 – Cell.: 338/9134141

e-mail: drcarmelogiuffrida@yahoo.it oppure : info@drcarmelogiuffrida.com