Raggiungere il peso forma è un problema che assilla una larga parte della popolazione occidentale moderna con grandi ripercussioni sanitarie, sociali ed economiche.

Motivazioni diverse vengono assunte nelle dis-funzioni rispetto alle gettonate motivazioni erogate per assolvere le problematiche estetiche.

La costante attività di ricerca ed innovazioni sviluppate nello Studio del Prof. Dott. Carmelo Giuffrida offrono all’utenza una serie di metodologie di “allenamento” nuove, trasferibili e, soprattutto, inedite e strutturate per accompagnare l’utente in un affascinante percorso alla scoperta dei meccanismi di allenamento orientati al dimagrimento generale e localizzato senza trascurare il trattamento della cellulite.

Fat burning per bruciare i grassi e fare dimagrire pancia e glutei

Sin dalla prescrizione dell’Esercizio fisico per l’obesità alla individuazione del carico da tenere in un allenamento dolce che, apparentemente, non richiede uno sforzo fisico severo è necessario un approccio multi-disciplinare che coordini il lavoro di squadra di differenti specialisti nella gestione del soggetto in sovrappeso o obeso.

Il lavoro di equipe impone spesso una complementarietà dell’approccio che vede il laboratorio di Fisiologia applicata in sinergia all’Endocrinologia e alle Scienze Motorie finalizzate e razionalizzate verso un’A.F.A – Attività Fisica Adattata e un E.P.A. – Esercizio Fisico Adattato.

Le basi teoriche e la messa in pratica di competenze necessarie per gestire adeguatamente e correttamente il quadro del sovrappeso e dell’obesità cominciano dalle semplici raccomandazioni alla corretta prescrizione e applicazione di un efficace programma di esercizi e dieto-terapia derivante da tecniche scaturite dal frutto del lavoro di ricerca e sviluppo in laboratorio.

La consulenza Chinesiologica iniziale prevede una dettagliata analisi antropometrica e delle condizioni muscolo-scheletriche per rilevare la presenza di deficit o squilibri muscolari. E’ necessaria per effettuare una basilare valutazione funzionale al fine di sviluppare un programma mirato di Esercizi fisici finalizzati a raggiungere obiettivi pre-fissati.

Vengono effettuati rilievi di misura antropometrici e Tests per la verifica delle qualità fisiche di base:

– Forza ed Efficienza muscolare: tono e trofismo;

– Resistenza;

– Mobilità articolare (Valutazione R.O.M. – Range Of Motion);

– Condizioni di efficienza Posturale;

– Peso corporeo ideale;

– Body Mass Index (BMI) – Indice di Massa Corporea (IMC);

– Frequenza cardiaca;

– Pressione arteriosa;

– Calcolo della soglia aerobica;

– misura del metabolismo basale con calorimetria indiretta;

– determinazione del massimo consumo di ossigeno con test massimale o sottomassimale;

– calcolo del dispendio energetico dato dall’attività fisica.

L’obesità e il sovrappeso sono tra i più diffusi disturbi dell’accrescimento e della nutrizione interessante l’età pediatrica e puberale. Ma anche l’età adulta non è esente da tale dismetabolismo.

Un modesto eccesso nell’apporto energetico inferiore anche al 10% del proprio fabbisogno giornaliero produce un incremento dell’adiposità.

In base a precisi parametri antropometrici e anagrafici, basta superare del 20% il proprio peso ideale per rientrare nella condizione di “obesità” la cui eziologia multifattoriale riconosce abitudini alimentari errate tanto per scorretto apporto qualitativo che quantitativo di cibo che per una errata distribuzione nel corso della giornata; inoltre, influiscono le interazioni tra ambiente e fattori genetici (la familiarità con il fenotipo materno incide fino al 40% nella manifestazione del carattere legato all’obesità), lo stile di vita sedentario e la scarsa Attività Fisica in ambiente naturale.

L’influenza di alcune proteine (adiponectina, metalloproteinasi, … influenzano il sistema immune dell’obeso tanto a livello sistemico quanto delle mucose. Un prodotto di sintesi degli adipociti, un peptide quale la leptina, sembra che, a livello ipotalamico, regoli l’introduzione del cibo inibendo i centri deputati alla regolazione della fame attraverso uno specifico recettore citoplasmatico.

Difetti nella sintesi della leptina influenzano il sistema immunitario a livello sistemico per impairment dei linfociti T e, a livello della mucosa intestinale, per aumento della permeabilità di proteine non completamente digerite.

Problematiche psico-sociali legate al basso livello socio-economico e a deprivazioni affettive familiari, spesso associate a non adeguata capacità dei genitori al riconoscimento delle condizioni di eccesso ponderale durante l’età evolutiva del proprio congiunto, sono condizioni negative che amplificano l’accettazione della propria immagine corporea.

 L’ obesità semplice conferisce un aspetto tipicamente grasso uniformemente con abbondanza di tessuto adiposo sottocutaneo che determina la formazione di striature madreperlate o rossastre nel tronco, nei glutei e nella parte superiore delle cosce per effetto del cedimento strutturale elastico del connettivo.

In alcuni casi si può riscontrare una manifestazione cutanea derivante dall’iperinsulinismo definita Acanthosis nigricans in cui l’adipe mammaria simula uno sviluppo della ghiandola mammillare anche nel sesso maschile detta pseudo-gineco-mastia e in cui i genitali esterni hanno volume esiguo poiché l’abbondanza di adipe nella regione pubica ingloba parzialmente il pene. L’eccessivo carico ponderale conferisce piattismo della volta plantare e valgismo delle ginocchia (gambe a “X”) a cui si associano paramorfismi della colonna vertebrale.

Nelle ragazze di età adolescenziale si verificano frequentemente irregolarità del ciclo mestruale per eccesso di estrogeni e di androgeni (prodotti in modo direttamente proporzionale dal tessuto adiposo per aromatizzazione periferica dell’androstenedione circolante).

Le conseguenti modificazioni metaboliche diventano successivamente fattori di rischio in età adulta: diabete, ipertensione, disturbi cardio-vascolari prevalentemente di natura ischemica, aterosclerosi, tumori, ridotta tolleranza glucidica con iperinsulinismo (causa di maggiore rischio cardio-vascolare).


CONTATTI

Se desidera avere più informazioni, avere chiarimenti su problematiche personali, se ha un problema particolare ed urgente, o se desidera avere un breve primo colloquio informativo tecnico prima di richiedere l’appuntamento per una Consulenza, avrà la possibilità di parlare con uno dei nostri specialisti dell’Esercizio Fisico semplicemente richiedendolo all’Operatore di Segreteria:

Tel.: 095/387810

Cell.: 338/9134141

e-mail: drcarmelogiuffrida@yahoo.it oppure : info@drcarmelogiuffrida.com