Piercing localizzati in diverse parti del viso (trago, labbro superiore, naso, sopracciglia, lingua) o in bella mostra sul corpo, sono diventati fenomeni estetici da mettere in evidenza. La loro presenza è spesso associata ad apparenti ed “inspiegabili” algie vertebrali croniche, vertigini parossistiche, cefalee muscolo-tensive e affaticamenti visivi associati a eteroforie verticali.

Piercing facciali e linguali in relazione con l'instabilità posturale

HAAP Media Ltd.

Piercing: estetica e funzionalità non sempre vanno in accordo armonico

I piercing del viso hanno la grande peculiarità di essere fortemente invasivi. La cute facciale perforata per ospitare i monili determina un rischio di infezioni. Come tutte le cicatrici cutanee, interferisce sulle condizioni posturali e, nello specifico, sul sistema tonico-posturale.

Il Sistema Nervoso Centrale (SNC) compie costantemente un lavoro di elaborazione e di riprogrammazione degli equilibri. In realtà, utilizza feedback derivanti dalle coordinate visive e vestibolari oltre che dagli input somato-estetici. Ciò permette all’intero sistema locomotore di generare costantemente delle risposte mio-fasciali correttive derivanti dalla retro-attivazione di un sistema di controllo. Il Sistema garantisce equilibrio al centro della massa del corpo durante la stazione eretta.

Piercing: influenza del Sistema Nervoso Centrale

Il Sistema Nervoso Centrale riorganizza costantemente il corpo in base agli input che riceve dai diversi recettori posturali. Gli input derivano dall'apparato visivo, dall'apparato vestibolare, dal sistema podalico, dal sistema stomatognatico e dalla pelle. Un elemento esterno pertubatore, quale può essere un piercing, può interferire sensibilmente con questi apparati recettoriali e sul controllo del SNC stesso.

In condizioni di normale riposo, la lingua deve sfiorare lo “spot palatino”. Questo è situato tra la base degli incisivi centrali superiori e la prima ruga palatina. Tale zona è ricca di esterocettori terminali del nervo naso-palatino (ramo del nervo trigemino) coinvolti nel meccanismo dell'informazione posturale.

Il punto fisiologico è la papilla retro-incisale; l'apice linguale non deve toccare le rughe palatine e, tanto meno, il colletto degli incisivi superiori.

Per avere una idonea stimolazione fisiologica la lingua deve assumere sempre una posizione ad ARCO PALATALE tranne quando deve essere usata per parlare o masticare, deglutire o succhiare.

Occorrono corretti "engrammi” sensoriali!

Inoltre, la lingua deve fornire i corretti "engrammi” sensoriali della sua postura corretta all’interno della bocca.

L'articolazione atlanto-occipitale, C0-C1, rappresenta il nodo cruciale delle disfunzioni mio-fasciali. Ciò, poiché subisce gli effetti negativi derivanti da noxe patogene ascendenti posturali a partenza plantare e da noxe patogene discendenti a partenza occlusale.

In “Applied Kinesiology” si utilizza testare la funzione del muscolo indicatore con la lingua protrusa in avanti, a destra o a sinistra. Valutare la posizione della lingua rispetto al cranio equivale a testare la posizione dell'atlante rispetto all’occipite per cui, una variazione del tono del muscolo indicatore, indica un problema a livello dell'articolazione atlanto-occipitale.

Piercing e sistema tonico posturale

Il motivo per cui può co-esistere una relazione tra piercing del viso con il controllo posturale è indotto da disturbi derivanti da segnali somato-estesici guidati dal VII° paio dei nervi cranici. Quindi, dal nervo trigemino il cui spike o “rumore” è correlato a interferenze nei processi di integrazione centrale da cui ne derivano vari disturbi sul sistema tonico posturale.

Dalle Eteroforie Verticali - Vertical Heterophoria (VH), cioè dalla tendenza di uno o entrambi gli occhi a deviare dalla normale direzione dello sguardo, possono derivare problemi di rifrazione dell’occhio. Quando sono assenti problemi di rifrazione, l’esistenza di eteroforie VH di piccola entità (<1 dpt, i.e., 0.57˚) indicano la presenza di una perturbazione delle vie somato-sensoriali coinvolte nel sistema posturale.

I dolori cronici e le caratteristiche di affaticamento scompaiono completamente quando si provvede alla rimozione dei piercing che fungono da mezzo interferente.

 Prof. Dott. Carmelo Giuffrida – 2015 -


CONTATTI

Ci contatti se desidera ricevere più informazioni sulle

Interferenze dei piercing sulla postura

Se vuole avere chiarimenti su problematiche personali, se ha un problema particolare ed urgente, o se desidera avere un breve primo colloquio informativo tecnico prima di richiedere l’appuntamento per una Consulenza, avrà la possibilità di parlare con uno dei nostri specialisti dell’Esercizio Fisico semplicemente richiedendolo all’Operatore di Segreteria:

Tel.: 095/387810 - Cell.: 338/9134141

e-mail: drcarmelogiuffrida@yahoo.it oppure : info@drcarmelogiuffrida.com